Curriculum Artistico di Patrizia Porzio

Laureata in Canto con il massimo dei voti e la lode al Conservatorio “D. Cimarosa” di Avellino ha frequentato nell’arco dei suoi studi Corsi di specializzazione in liederistica presso la Scuola Superiore Hugo Holf con il M° Elio Battaglia, Corsi di Alto Perfezionamento in Canto Lirico con il tenore Piermiranda Ferraro, vincitrice del Concorso Internazionale “Bel Canto Italia” con la presidenza del tenore Franco Corelli, inizia la sua carriera operistica interpretando il ruolo di Lola in “Cavalleria Rusticana” di Mascagni al Teatro Verdi di Firenze e successivamente quello di Lucia al fianco di Ghena Dimitrova e Nicola Martinucci al Teatro Verdi di Salerno con la direzione di Marcello Rota.

Nel 1997 debutta al Teatro di San Carlo di Napoli con due delle più significative pagine del repertorio di musica sacra:  Vesperae Solennes de confessore di Mozart e Messa Sancti Nicolai di Haydn, ritornandovi poi nel 2001 per il ciclo di concerti Viva Verdi in occasione delle Celebrazioni Verdiane, e successivamente nelle Opere: Manon di Massenet diretta da Daniel Oren ed Elektra di Strauss diretta da Gabriele Ferro.

La sua carriera, inoltre, l’ha vista protagonista nei seguenti Teatri e Fondazioni Liriche Sinfoniche Italiane: Teatro Regio di Torino nel 2006 The Consul di Menotti e nel 2009 Adriana Lecouvreur di Cilea; Teatro Lirico di Cagliari nel 2007 e nel 2008 in recitals con pianoforte; Fondazione Teatro Petruzzelli di Bari nel 2008 Petite Messe Solennelle di Rossini; Fondazione Sinfonica Sanremo nel 2009 Requiem di Mozart; Teatro Politeama Greco di Lecce nel 2009 Cavalleria Rusticana di Mascagni e nel 2010 La Traviata di Verdi; Arena di Verona nel 2008 in Anteprima Opera; Teatro Marrucino di Chieti nel 2007 Madama Butterfly di Puccini; Teatro Maria Caniglia di Sulmona nel 2007 Madama Butterfly di Puccini;  Teatro Caio Melisso di Spoleto nel 2003 Folk Songs di Berio; Teatro Savoia di Campobasso nel 2003 Madama Butterfly di Puccini; Teatro Verdi di Salerno nel 1999 Rigoletto di Verdi.

Le numerose tournée l’hanno vista inserita nei cartelloni di prestigiosi Festival Esteri quali: Baroque Music Festival di San Pietroburgo nel Marito Disperato di Cimarosa e Te Deum di Jommelli; Oslo Kammermusikk Festival con un repertorio della Scuola del Settecento Napoletano; Festival Internacional de las Artes con l’Orquesta Sinfònica UANL in Messico; Festival Opera on the Water a Malta nella Madama Butterfly di Puccini; in Teatri Internazionali quali Royal Opera House di Toronto in Cavalleria Rusticana di Mascagni; Teatro dell’Opera di Daegu in Corea in Rigoletto di Verdi; Orquestra do Norte in Portogallo nella Nona Sinfonia di Beethoven e Folk Songs di Berio; Teatro Lirico Elena Teodorini in Romania per recitals; nelle più importanti Sale da Concerto a Tokyo con l’Orchestra da Camera Imperiale Giapponese a Pechino con l’Orchestra da Camera dell’Opera di Pechino.

Definita da Luciano Berio come una delle migliori giovani interpreti dei suoi Folk Songs, ha eseguito il lavoro del compositore in tutto il mondo e, tra questi, il più emozionante nel 2003 con l'invito a Spoleto ad interpretarli al concerto commemorativo in memoria del Maestro con la direzione di Gabor Otvos. Per la sua particolare attitudine al repertorio contemporaneo, Patrizia Porzio è stata invitata ad interpretare Benjaminowo di Fabio Vacchi per mezzosoprano, archi e voci recitanti con la regia di Toni Servillo.

L'opera, trasmessa in diretta da “Radio3 Suite”, è stata presentata in prima assoluta ad inaugurare la riapertura del Teatro Garibaldi di Santa Maria Capua a Vetere e replicata in seguito al Teatro Mercadante di Napoli, al Teatro Argentina di Roma e al Teatro Piccolo di Milano.

Ospite dei maggiori Festival Italiani,  e tra questi, nel 2001 ha interpretato il Requiem di Mozart al Festival di Spoleto riproposto a Bergamo per il 10° Anniversario della morte del M° Gavazzeni e a L'Aquila per la Società dei Concerti B. Barattelli; nel 2002 I Sentimenti della Napoli Barocca al Teatro di San Carlo con l’Ensemble da Camera del Massimo Partenopeo per il Maggio ai Monumenti, presentato poi nel 2003 al Ravello Festival alla presenza dei Ministri della Comunità Europea; nel 2009 lo Stabat Mater di Pergolesi con I Solisti Veneti diretti dal M° Scimone per i suoi 50 anni di attività al Festival delle Antiche Repubbliche Marinare e nel 2010 il Gloria di Vivaldi con la medesima ensemble diretta dal M° Zigante.

Nel 2008 è stata scelta dalla Televisione Nazionale Francese TeleFrance 3 come protagonista del documentario Des Racines et des Ailes seguito da più di otto milioni di telespettatori sull’arte e la cultura in Campania.
Nel 2012 si è esibita al Teatro di Corte di Napoli per la televisione giapponese TBS VISION per la serie televisiva “The World Heritage” sotto l’alto patrocinio dell’UNESCO.

Nel 2013 è Carmen nell’omonima Opera di G. Bizet al Festival Internazionale d’Opera di Oporto, Giovanna nel Rigoletto di G. Verdi al Teatro di San Carlo di Napoli per il Forum delle Culture Giovanili nel 2015 interpreta in Prima Assoluta l’Abramo di Francesco Bianchi e Azucena nel Trovatore di G. Verdi per gli spettacoli per le Scuole e Families 2015 al Teatro di San Carlo.

Non si sono trovati post.

Notizie Recenti (leggile tutte)

Questo sito fa uso di cookie, anche di terze parti. Continuando la navigazione se ne accetta l'utilizzo.  Accetto